21Lug

Perché in estate non si dimagrisce?

Arriva l’estate e con essa tanto caldo, grandi bevute, sudate, grande abbondanza di frutti succosi, tanta altre belle cose classiche di questa attesissima stagione e tante belle speranze per chi segue un piano alimentare volto a perdere qualche chiletto di troppo.

È largamente diffuso infatti il pensiero che in estate sia più facile dimagrire ma purtroppo… non è così come è dimostrato dai tanti post sul nostro gruppo Facebook Mary Nesci – Diet Accademy dove molti lamentano una situazione di ridotto dimagrimento, di stasi o addirittura di recupero del peso.

Tranquilli… è tutto normale ma vediamo perché e come correre ai ripari.

sgarro

Cosa sta succedendo?

Nella realtà dei fatti potremmo tranquillamente dire che “l’estate fa ingrassare”!!!

Le motivazioni sono prettamente fisiologiche e talvolta aggravate da atteggiamenti comportamentali indotti dalla situazione climatica e ambientale.

La colpa di tutto è ovviamente del nostro amatissimo “metabolismo” che essendo estate pensa di poter andare in ferie anche lui e quindi “rallenta naturalmente il suo ritmo”.

Le ragioni del suo rallentamento sono diverse ma una delle principali è dovuta alla cosiddetta “termogenesi” cioè alla capacità del nostro corpo di riscaldarsi per mantenere costante la nostra temperatura corporea. Il nostro corpo è come un grande termosifone dotato di una grande valvola termostatica fissa sui 36°C che nel nostro caso prende il nome di “ipotalamo”.

L’ipotalamo infatti è una ghiandola posta più o meno al centro del nostro cervello la cui funzione è quella di regolare le funzioni primarie del nostro organismo tra cui la nostra temperatura corporea e il metabolismo basale.

Durante la stagione fredda la temperatura corporea è più alta rispetto all’ambiente esterno che agisce negativamente su di essa. Il nostro organismo deve quindi contrastare il raffreddamento e la nostra “valvola termostatica” si adopera in modo che “tramite il dispendio energetico” cioè tramite l’aumento del metabolismo il nostro corpo bruci calorie per produrre il calore necessario al suo mantenimento. Contrariamente in estate, quando la temperatura esterna è molto vicina alla nostra temperatura corporea se non addirittura superiore, il nostro corpo non necessita di essere ulteriormente riscaldato e di conseguenza l’ipotalamo riduce il metabolismo e risparmia energie. Ricordatevi sempre che il nostro organismo è sempre conservativo e riduce il suo consumo se non necessario “immagazzinando gli eccessi”.




Per effetto di questa riduzione dei consumi il nostro corpo in estate brucia molte meno calorie rispetto alla stagione invernale, rallenta il nostro metabolismo e tutto ciò che si mangia in eccedenza al suo fabbisogno viene trasformato in grasso.

Altre aggravanti a questa situazione sono portate dall’innapetenza e dall’acqua. È classico in estate, a causa del caldo, aver molta meno voglia di mangiare. Sicuramente starete pensando “Beh… il mio corpo ha bisogno di meno calorie… quindi se mangio meno… non ingrasso”. Mi spiace dirvelo ma è un pensiero sbagliato. Mangiare meno non fa altro che aggravare ulteriormente il rallentamento del metabolismo e danneggiare il vostro corpo mandandolo in carenza di importanti nutrimenti.>

Contrariamente alla mancanza di appetito aumenta l’assunzione di liquidi che è ovviamente importantissima ma che può avere anche risvolti negativi.

I liquidi infatti sono importantissimi per l’equilibrio idrosalino, vitaminico e per il metabolismo lipidico che si occupa di bruciare i grassi. Ma se la maggior assunzione di acqua non è accompagnata da una corretta alimentazione e dal giusto apporto di vitamine e sali minerali, come ad esempio il potassio che si riduce drasticamente con l’aumento della sudorazione, si traduce in una minor capacità di bruciare i grassi e in “ritenzione idrica” ovvero nella tendenza a trattenere liquidi nell’organismo principalmente nelle zone predisposte all’accumulo di grasso (addome, cosce e glutei).

mary nesci app

E quindi che si fa?

Come correre ai ripari in questa situazione apparentemente catastrofica? In realtà è tutto molto semplice… ma con un po’ di impegno ovviamente.

Abbiamo precedentemente detto in sostanza che il nostro organismo in estate rallenta il metabolismo perché non ha bisogno di bruciare calorie per riscaldarlo.

Quindi la chiave di volta è in primis obbligare il nostro corpo a bruciare calorie ed il modo più veloce di farlo è quello di aumentare la nostra attività fisica.

Il caldo estivo non è certo un incentivo ma è possibile fare attività fisica al mattino presto quanto le temperature sono più miti facendo una corsetta o una lunga passeggiata. Nelle ore più calde si possono prediligere gli sport acquatici. Poi abbiamo la fortuna di vivere in un’era dove esistono i condizionatori! Quindi per chi ne possiede uno può svolgere in casa e al fresco un bel workout a corpo libero o con eventuali attrezzi a disposizione. Insomma… non ci sono scuse… bisogna muoversi di più e bruciare!

Anche la corretta alimentazione è uno strumento essenziale. Dovete quindi continuare a seguire il vostro piano alimentare senza farvi tentare da cibi non adeguati. Nella battaglia al caldo non è troppo difficile imbattersi in cibi altamente calorici tra cui l’amato gelato o fresche bevande zuccherine. Occorre cercare di limitarne il consumo (ho detto limitare… non eliminare!!!) a favore di altrettanti alimenti freschi e gustosi come la grande vastità di frutta e verdura estiva che ha l’immenso vantaggio di apportare vitamine e sali minerali estremamente importanti in questo periodo.




Come precedentemente detto infatti l’aumento della sudorazione aumenta il dispendio di sali minerali e soprattutto del potassio la cui carenza concorre alla ritenzione idrica e ai gonfiori conseguenti.

L’aumento del consumo di frutta e verdura e la diminuzione dell’uso di sale ci aiuterà in tal senso.

Inoltre in estate e fortemente consigliato mangiare più di giorno, specialmente la mattina a colazione, e meno la sera. Questo vi permetterà di smaltire le calorie durante la giornata e quindi di andare a dormire più leggeri evitando gli accumuli classici della fase di riposo.

In conclusione…

 …anche in estate con un pizzico di fatica in più e qualche accorgimento potete tranquillamente continuare il vostro percorso godendo a pieno di tutte le opportunità che questa bellissima stagione ci propone.

 

mary nesci

Se vuoi rimanere aggiornata sui miei post, puoi iscriverti al canale Telegram

Iscriviti al nostro gruppo Facebook se vuoi intraprendere il tuo percorso nutrizionale.

 



Perdere peso in modo sano – le Diete migliori

Come perdere fino a 5 chili in 5 giorni!! – Come superare la prova costume in 14 giorni!!! Esistono molte diete che promettono di farti perdere peso in tempi record. Ti stai chiedendo se questi metodi dimagranti funzionano davvero? A volte si! Ma non ti faranno di certo perdere peso in modo sano, ed a […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *