12Giu
menopausa
Carissime amiche oggi voglio parlarvi di un periodo fisiologico della vita della donna, che da alcune è vissuto quasi come una malattia: la menopausa.
Questo delicato periodo coincide con la fine del periodo fertile e in genere si verifica tra i 45 e i 55 anni, anche se esistono casi di menopausa precoce (prima di 40anni) e tardiva (dopo i 53 anni).
Oltre ai classici segnali di avviso (alterazioni del ciclo) vediamo diminuire nel sangue la quantità di estrogeni (ormoni prodotti dalle ovaie).
Tale diminuzione provoca i classici sintomi della menopausa: vampate, sudorazione, palpitazione, insonnia, tachicardia, disturbi del sonno, ipertenzione, aumento del peso…
Proprio quest’ultimo incide sul 50% e più delle donne.
Infatti la carenza degli estrogeni porta ad un rallentamento del metabolismo e ad un aumento dell’appetito, con conseguente distribuzione del grasso corporeo ” a mela ” ovvero nella zona addominale.
Vediamo insieme come contrastare a tavola quest’ultimo punto.
Vi ho riassunto i cibi in: cibi da prediligere, cibi da moderare, cibi sconsigliati.

Cibi da prediligere:

  1.  cibi integrali, ricchi di fibre, vitamine, sali minerali, hanno alto potere saziante
  2. olio extra vergine di oliva preferibilmente usato a crudo
  3. legumi, fonte di fibre, proteine vegetali, sali minerali, fitoestrogeni naturali. In particolare la soia e i suoi derivati contrastano le vampate.
  4. frutta, verdura e frutta secca con guscio (ricca di Omega 6)
  5. carni magre (pollo, tacchino, coniglio, lonza di maiale sgrassata, cavallo)
  6. pesci, molluschi e crostacei
  7. latte e yogurt magri
  8. formaggi magri
  9. uova

Cibi da moderare:

  1. zucchero, dolci di pasticceria, bevande zuccherate, frutta secca (albicocche, fichi, banane…)
  2. caffè, non più di 2 al giorno se si soffre di insonnia
  3. vino, 1 bicchiere a pasto
  4. sale, se si soffre di ipertensione
  5. insaccati (salame, mortadella….)
  6. patate

Cibi sconsigliati:

  1. alcolici e superalcolici
  2. condimenti grassi come burro e strutto
  3. preparazioni molto elaborate e lavorate tipo croissant del bar e brioche con creme …
  4. cibi spazzatura
È molto importante idratarsi bene, la quantità di acqua consigliata sia da fonti mediche che dal consiglio superiore della sanità è di 25ml x kg di peso corporeo, il che vuol dire da 1,5 litri a 2 litri circa al giorno.
In oltre è bene praticare una regolare attività fisica, ognuno coi propri tempi e possibilità.
Esistono molti video a tal proposito su You tube facili e divertenti da fare in casa ritagliando 30 minuti di tempo al giorno.
Seguire una sana alimentazione in menopausa vuol dire fornire al corpo tutti i nutrienti necessari e far in modo che in ogni pasto ci siano tutti i macronutrienti: carboidrati proteine e grassi.

 

Se vuoi rimanere aggiornata sui miei post, puoi iscriverti al canale Telegram

Iscriviti al nostro gruppo Facebook se vuoi intraprendere il tuo percorso nutrizionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *